Decorazioni Murali

shadow-ornament

Chi ama il bello e l’eleganza non può fare a meno di personalizzare la sua casa attraverso la decorazione. Spesso, può bastare un decoro semplice e sobrio a donare carattere ad un ambiente altrimenti insignificante.

La decorazione delle pareti può essere realizzata con svariate tecniche. Due tecniche semplici ma di gradevole impatto sono la stracciatura e la spugnatura. Sulla pittura di fondo, per ottenere un effetto più “mosso”, più sfumato, viene data una seconda passata di pittura con una spugna o con una straccio con un tono o un colore diverso da quello da quello della tinta di base. A piacere le tonalità o i colori possono essere più di due.

Queste due tecniche oltre a non incidere pesantemente sul lato economico permettono di realizzare ambienti sobri e di sicuro valore estetico.

I professionisti Scanni Decorazioni garantiscono il massimo livello di professionalità nella selezione dei migliori prodotti e nell’applicazione delle tecniche decorative.

Oltre alla stracciatura e spugnatura effettuiamo decorazioni quali:

La decorazione marmorino è in grado di conferire alle pareti il tipico effetto del marmo, ricreandone le particolari striature e la tipica lucentezza.

E’ senz’altro una decorazione di prestigio che ben si addice sia ad ambienti classici che moderni. La superficie trattata con questa tecnica risulta al tatto liscia e brillante: oltre all’effetto estetico è importante anche l’aspetto protettivo, infatti questa finitura permette alla parete di traspirare evitando i danni dell’umidità, hanno ottimo potere riempitivo, ottima resistenza alle muffe e ai batteri e garantiscono stabilità nel tempo.

Gli stencil sono una tecnica di decoro utilizzata fin dall’antichità, molto versatile, permette di realizzare decori e greche che corrono lungo il perimetro della stanza oppure disegni particolari.

Lo stencil è una maschera che permette di riprodurre una forma o un motivo ornamentale in serie. Applicando la pittura sulla maschera, la forma ritagliata resta impressionata sulla superficie che si vuole decorare. E’ una tecnica di esecuzione relativamente semplice, che permette di creare decorazioni di grande effetto, spesso decisive nella personalizzazione di un ambiente.

Si possono ovviamente riprodurre fedelmente anche motivi ornamentali già esistenti, copiandoli con matita su carta velina e ricostruendo la maschera.

Lo stucco Calce è la versione moderna del classico stucco veneziano. E’ a base di calce, quindi ottenuto con minor impiego di elementi sintetici e la sua applicazione è data con spatolature più ampie che comporta una significativa riduzione dei costi sia per il materiale che – soprattutto – per i tempi di lavorazione.

Si utilizza su intonaci nuovi o su pareti già pitturate. La superficie trattata con questa tecnica risulta al tatto liscia e lucida: oltre all’effetto estetico è importante anche l’aspetto protettivo, infatti questa finitura, grazie alla traspirabilità della calce, permette alla parete di evitare i danni dell’umidità.

L’effetto finale è simile, con tutto il fascino tipico di questo tipo di decorazioni.

Lo stucco veneziano è un rivestimento murale che permette di ottenere una finitura decorativa unica nel suo genere che ricorda gli stucchi presenti negli antichi palazzi di Venezia.

La parete trattata con questa tecnica presenta un aspetto lucido ed è liscio al tatto. La composizione è di origine minerale, grasselli di calce e micromarmi selezionati, questi prodotti sono privi di solventi.

Pur seguendo gli stessi metodi di applicazione, il prodotto in opera risulta sempre diverso ad ogni posa, caratterizzato da sfumature ed effetti che dipendono dall’abilità del decoratore.
Lo stucco veneziano è applicabile, oltre che su superfici piane, anche su elementi architettonici quali cornici.

Le terre fiorentine sono prodotti decorativi ad alta tecnologia ed eleganza proposti per creare negli ambienti quotidiani il fascino di colori caldi e di tendenza.

Permettono di ricreare uno stile antico negli ambienti contemporanei che vuole richiamare l’unicità dell’arte rinascimentale. E’ un prodotto traspirante, ecologico, a base di ossidi naturali e resine di altissima qualità in soluzione acquosa, di aspetto opaco e leggermente granuloso.

In funzione dell’effetto che si vuole ottenere le terre fiorentine si distinguono nei seguenti stili: vintage, perlescente, iridescente, arabesque, ori e argenti, effetti, etnico.

Dopo l’applicazione del fondo opaco si applica il prodotto a tratti alternati con il pennello e infine si liscia con la spatola. L’effetto ottenuto è davvero in grado di conferire le atmosfere eleganti e suggestive tipiche dei palazzi rinascimentali.

Rispetto la semplice tinta le terre fiorentine hanno una maggior durata fornendo all’ambiente uno stile unico. Le terre fiorentine sono prodotti traspiranti, evitano il nascere di muffe in luoghi particolarmente umidi.

Trompe-l’œil è una parola francese che letteralmente significa “ingannare l’occhio”: mostra qualcosa che in realtà non c’è, è solo dipinta. I motivi pittorici tipici possono spesso rappresentare finestre, porte, atri, paesaggi, aperture sul mondo esterno insomma.

I trompe-l’œil sono quindi quei dipinti che ingannano, che ci fanno credere che ci sia una finestra o una porta, un oggetto appoggiato su di un piano oppure addirittura una intera stanza o un cortile la` dove non c’e` altro che un muro dipinto.

É un “gioco” tecnico, un virtuosismo dell’artista che trasforma una parete piatta in un’immagine che ha profondità. I romani furono pionieri di questa tecnica decorando le pareti delle loro dimore simulando prospettive, scorci di paesaggi, boiseries.

Si tratta di rappresentazioni che devono essere il più possibile verosimili, quindi, mai come in questo caso il decoratore deve possedere doti artistiche vere e proprie unite ad una notevole perizia tecnica e conoscenza delle regole prospettiche.

Oggi il trompe-l’œil viene ampiamente utilizzato nelle sue varie interpretazioni per valorizzare angoli della casa angusti e poco significativi, trasformando difetti strutturali in punti di forza.

La Scanni Decorazioni si affida ad artisti di attestata bravura ed esperienza in modo che sia garantito un risultato di pregio anche nella realizzazione di tecniche di particolare difficoltà

La tecnica della velatura prevede la decorazione di pareti e soffitti creando degli effetti particolari che consentono di non avere il colore uniforme. A seconda del tipo di prodotto utilizzato si possono ottenere diversi effetti: antichizzato, satinato, cangiante. Ma è anche il tipo di lavorazione a determinare l’effetto estetico finale. Le finiture utilizzate per questa decorazione possono essere a base acrilica, silossanica o ai silicati variandone le proprietà e l’adattamento all’idropittura di fondo.

Le velature di pareti e soffitti sono consigliate per ogni genere di ambiente: casa, ufficio, locali, bar e più in generale dove non si vuole un ambiente classico; vengono impiegate sia per decorazioni di interni che per decorazioni esterne.

La velatura permette anche di ottenere tantissimi effetti visivi e sfumature praticamente infinite e anche irripetibili, in quanto eseguite a mano e quindi sempre diverse le une dalle altre.

Tra tutti i materiali adoperati nell’edilizia, il gesso è senza dubbio il più naturale.
Prodotta dalla pietra di gesso, una miscela di minerali composta da selenite, alibatro e anidrite, questa polvere bianca usata dall’uomo già migliaia di anni fa, è unica per la sua versatilità, praticità e resistenza.

Queste proprietà, unite alla sua economicità, rendono il gesso un prodotto utilizzato sopratutto per le decorazioni di interni sotto forma di cornici per muri, porte e finestre, rosoni, colonne, lesene e frontoni. Noi di Scanni Decorazioni siamo in grado di dipingere ad olio i manufatti in gesso grazie a maestri d’arte di riconosciuta esperienza e bravura.

La carta da parati è un tipo di carta usato per il rivestimento di pareti e può essere in vari materiali come lino, cellulosa, PVC, nylon e altri tipi di fibre.

Sin dall’antichità l’uomo sentiva la necessità di decorare le pareti delle stanze in cui viveva. Nacque, così, l’idea di decorare e dipingere la carta per poi applicarla alle pareti di casa. Inizialmente le decorazioni venivano eseguite a mano e comportavano quindi tempi e costi molto elevati; con l’arrivo poi dell’industrializzazione,i processi di lavorazione cambiarono e questo comportò un abbassamento dei prezzi del prodotto. Le decorazioni della carta da parati nel corso degli anni cambiarono spesso, seguendo le mode e le correnti artistiche di ogni periodo.

La carta da parati come applicazione è solitamente più costosa della comune vernice tuttavia, al contrario di quest’ultima, è più duratura ed ecologica. Esistono numerose tipologie in commercio pertanto è opportuno scegliere sempre a vostro gusto ma ricordare che trattandosi di una finitura complicata da applicare e rimuovere dovrà rimanere per molti anni sulle pareti di casa, quindi bisogna scegliere con giudizio e farsi consigliare da un consulente e specialista nel settore come la Scanni Decorazioni.

La doratura è una tecnica raffinata adatta per gli ambienti di prestigio. Si applica su rilievi in legno, su particolari di pareti in stucco, su colonne e capitelli, particolari di ringhiere o su parti di affreschi.

La doratura è realizzata con le cosidette foglie d’oro, sottilissimme foglie di oro o di orone, che si applicano con una speciale colla sulla superficie da decorare.

Ideale per abitazioni arredate in stile classico, uffici professionali importanti quali studi legali o manageriali.

Tra le tecniche di decorazione più sofisticate c’è sicuramente quella del finto marmo. Si tratta di dipingere parti di pareti, soffitti o colonne creando un “effetto marmo” andando ad imitarne il colore caratteristico e le tipiche venature. In natura esistono diversi tipi di marmo con tonalità molto differenti che vanno dal bianco al rosa, dal giallo al grigio e dal verde al nero.

La decorazione a finto marmo rientra nella famiglia dei tromp l’oeil, cioè quella tecnica decorativa che mira a far apparire una superficie diversa da com’è in realtà, attraverso l’uso del colore. Naturalmente per ottenere un vero e proprio effetto di inganno il lavoro deve essere eseguito a regola d’arte.

Il finto marmo viene utilizzato per abbellire sia case classiche che moderne nelle sue varietà e gradazioni di colore, sia sfruttando le tinte presenti in natura (dal marmo rosa di Verona al Travertino, dal verde al nero o bianco di massa carrara ecc..) che realizzando colorazioni di pura fantasia (come rosa e azzurro bebè, lilla, arancio ecc…).

Una tecnica simile è quella del finto legno, con la quale viene ricreato l’effetto tipico del legno.

Il graffito è una tecnica che permette la realizzazione di decori policromi mediante la sovrapposizione di un numero crescente di strati di intonaco diversamente colorato, che poi viene sgraffiato” facendo emergere lo strato sottostante fino a formare un decoro.

Il graffito è una tecnica che ha avuto larga diffusione agli inizi del ‘900 producendo opere architettoniche di grande valore

La tecnica del graffito è una decorazione che viene realizzata ”a fresco” ovvero prima che gli strati di intonaco finale siano perfettamente asciutti. Questo aspetto della lavorazione obbliga a un’attenta valutazione delle tempistiche di esecuzione. Infatti sarà necessario progettare il decoro da eseguire considerando le dimensioni massime di superficie sulle quali è possibile operare in una giornata di lavoro e predisporre un disegno che permetta di evitare che siano visibili le riprese delle diverse giornate di esecuzione.